L’olio di Minamiawaji – l’oliveto nato da DOMA Japan e Japan’s Way compie 10 anni

First slide

 

Il mese scorso si è tenuta la raccolta delle olive nell’oliveto di Minamiawaji in Giappone, nato dieci anni fa dalla collaborazione tra DOMA Japan e Japan’s Way. La raccolta, avvenuta rigorosamente a mano, ha sancito l’inizio della produzione dell’olio extravergine DOMA 2020 「フルーティ」(Fruity) 

olio fruit

Japan’s Way e Doi Masahiro, fondatore di DOMA Japan, hanno iniziato la loro collaborazione nel 2007, con l’esportazione in Giappone di una selezione di prodotti italiani di altissima qualità: oli extravergine d’oliva, aceti balsamici DOP e prodotti a base di tartufo. L’attività di export continua ancora oggi, come testimoniato dalla spedizione arrivata prima a Kobe e poi sugli scaffali del Negozio DOMA il mese scorso.
Nel 2010, Doi Masahiro, ex country Manager di De Cecco Giappone, decise di impiantare ad Awaji-shima – isola a sud di Kobe e collegata all’isola di Honshu tramite il ponte sospeso più lungo del mondo – il primo oliveto interamente costituito da olivi italiani.

minami awaji

Il livello di umidità e la temperatura dell’isola risultavano perfette per tale progetto. Dopo aver accuratamente selezionato i principali vivai toscani specializzati nella produzione e coltivazione di olivi, nonché le cultivar che meglio si addicevano al progetto, Japan’s Way si è occupata della spedizione di quelle che allora erano soltanto piccole piantinepiantine oliveto.

Duecentosettanta piante, divise in varietà Frantoio, Pendolino, Maurino e Leccino, vennero piantate in 5700 metri quadrati di terreno. Le piantine di ulivo hanno iniziato a crescere e a produrre le prime olive da olio già cinque anni dopo.

oliveto doma japans way

oliveto doma

Ormai divenute alberi, le piante producono olive che Doi e i suoi collaboratori raccolgono per la produzione del loro olio.  

raccolta olio doma

Ad oggi la piantagione, sostenuta anche dall’associazione “Olio di Awaji shima”, ha più che triplicato la sua estensione, raggiungendo la quota di ben oltre 1000 alberi piantati.
L’olio extravergine DOMA rappresenta il legame che unisce non solo DOMA Japan e Japan’s Way, ma il Giappone e l’Italia attraverso l’eccellenza enogastronomica. L’oliveto a Minamiawaji è stato il primo dell’isola di Awaji Shima. La produzione dell’olio del luogo rappresenta una delle eccezioni in Giappone di produzione interna di olio extravergine d’oliva di grande qualità. 
L’olio prodotto il mese scorso è già in vendita nel Negozio Doma. 

vendita olio doma

Nel periodo di raccolta e produzione dell’olio DOMA 2020 フルーティ」, Japan’s Way vuole ricordare i primi 10 anni dell’oliveto di Minami Awaji. L’olio prodotto il mese scorso è uno dei tanti risultati del lavoro di DOMA Japan, e noi continueremo a supportare Doi nella sua impresa di portare in Giappone i sapori e gli odori dell’Italia e noi siamo felici di essere al suo fianco. 

 

Altre news

26
Novembre

Corea del Sud – Italia: investimenti e collaborazioni

Nel corso degli ultimi anni in Italia si è registrato un interesse crescente nei confronti della Corea del Sud, in […]

Leggi di più
20
Novembre

Wine 2 Wine exhibition – Degustazioni di vino a distanza in Cina e Giappone

Dal 22 al 24 novembre si terrà il Wine 2 Wine Exhibition, kermesse del vino, a Verona e in maniera virtuale […]

Leggi di più
06
Novembre

Italia Cina – Anniversario dei 50 anni di relazioni diplomatiche

Oggi 6 novembre è la data che sancisce i 50 anni di relazioni diplomatiche tra Italia e Cina. Il 2020, […]

Leggi di più
29
Ottobre

Intervista a tre traduttori di Japan’s Way – Dal cinese, coreano e giapponese all’italiano

Come linguisti specializzati in traduzioni da e verso cinese, coreano e giapponese, ci troviamo ad affrontare difficoltà specifiche legate alle […]

Leggi di più